Roma

Roma

Things to do - general

Roma, Città Eterna, esaudisce ogni desiderio! I pellegrini riscopriranno le origini della loro fede in Vaticano, l’appassionato di storia si perderà nella visita ai Fori, l’esperto d’arte rimarrà estasiato davanti alle chiese barocche del Bernini o del Borromini, chi ama il cinema cercherà ovunque una traccia del passaggio di Fellini, Mastroianni o Gassmann… Siamo a Roma, culla della nostra lingua e della civiltà europea: una metropoli in cui ritroverete le vostre radici più autentiche ed antiche.

Luoghi da non perdere : 

Piazza Navona
Ha conservato la forma stretta e allungata che le aveva dato Domiziano quando fece costruire nell’86 uno stadio per i suoi giochi. Riservata ai pedoni, è un luogo di ritrovo piacevole e animato dove, la sera si danno appuntamento artisti di strada di ogni sorta.

Fontana dei Fiumi
Al centro di piazza Navona spicca la fontana dei Fiumi, capolavoro barocco del Bernini, ultimato nel 1651. Le statue rappresentano i quattro fiumi (Danubio, Nilo, Gange e Rio della Plata) che simboleggiano le quattro parti del mondo.

Museo Nazionale Romano Palazzo Altemps
Questo magnifico palazzo iniziato nel XV sec. e recentemente restaurato ospita oggi la collezione Ludovisi-Boncompagni. Nella prima metà del Seicento il cardinale Ludovico decise di abbellire la sua villa con una moltitudine di statue antiche fatte realizzare dagli artisti più rinomati dell’epoca (tra i quali l’inevitabile Bernini ma anche l’Algardi). Spiccano anche puri capolavori dell’Antichità come il Trono Ludovisi, scultura greca del V sec. a.C.

Chiesa del Gesù
La chiesa gesuita per eccellenza (spesso imitata) abbina la semplice solennità dei promotori della Controriforma a una decorazione interna di stupefacente esuberanza, realizzata un secolo più tardi, all’apogeo del Barocco. Gli affreschi del Baciccia, realizzati sulla volta della navata e l’ altare di S. Ignazio di Loyola creato da Andrea Pozzo sono magnifici. Potrà anche non piacervi (Stendhal la detestava)… ma non potete perderla.

Piazza di Spagna
Questa piazza dalle alte facciate dai colori caldi, sicuramente la più elegante di Roma, assunse il nome attuale nel XVII secolo quando l’ambasciata di Spagna si trasferì nel palazzo di Spagna. È dominata dalla maestosa scalinata di Trinità dei Monti vicino alla quale si trova la fontana della Barcaccia, opera di Pietro Bernini (XVII secolo). Alcune case discrete meritano una deviazione: al n. 26 la casa del poeta romantico Keats e al n. 31 quella di Giorgio De Chirico.

Scalinata della Trinità dei Monti
Con i suoi 138 gradini e la sua prospettiva perfetta, la scalinata di Trinità dei Monti è un capolavoro dell’arte barocca. L’architetto Francesco De Sanctis ha giocato con i volumi: le rampe che si allargano e si restringono accentuano l’impressione di altezza. Questa cornice graziosa e maestosa ispira oggi i creatori che vi organizzano le loro sfilate. Fermatevi sulla prima terrazza che domina la piazza per ammirare il panorama sulla città.

Campidoglio
Sull’antica collina che simboleggiava la potenza di Roma e dove oggi ha sede il comune della città sono sorte la chiesa Santa Maria d’Aracoeli e la piazza del Campidoglio con i suoi palazzi: il Palazzo Senatorio (comune), e poi il Palazzo dei Conservatori e il Palazzo Nuovo che ospitano le collezioni dei Musei capitolini. Splendido panorama sul foro romano!L’allestimento fu progettato e in parte realizzato da Michelangelo a partire dal 1536. La piazza è cinta da tre palazzi e da una balaustra dominata dalle statue dei Dioscuri; al centro Michelangelo aveva sistemato la statua di Marco Aurelio (oggi una copia); l’originale si trova nel Palazzo Nuovo. Da via del Campidoglio, vista sulle rovine del foro romano.

Castel St. Angelo
Questo imponente edificio fu costruito nel 135 d.C. come mausoleo dell’imperatore Adriano e della sua famiglia, ampliato con una cappella da Gregorio Magno (VI sec.), integrato con un piano in mattoni e masti da Nicola V (XV sec.) e da bastioni ottagonali da Alessandro VI. Una bella rampa elicoidale porta al castello coronato dal raffinatissimo appartamento pontificio. Dalla terrazza della sommità si gode di un panorama magnifico su tutta la città.

Colosseo
L’anfiteatro Flavio o Colosseo, inaugurato nell’80, è il più vasto del mondo romano (circonferenza: 527 m, altezza: 57 m). Tre piani di arcate cingono questa impressionante arena costruita su una parte dell’area precedentemente occupata dalla Domus Aurea di Nerone. 50 000 spettatori potevano assistere ai giochi, ai combattimenti dei gladiatori e anche alle battaglie navali.

Arco di Trionfo di Costantino
Davanti al Colosseo si erge il più maestoso e meglio conservato arco di trionfo di Roma, costruito nel 315 per celebrare la vittoria di Costantino su Massenzio. Per ornarlo si utilizzarono sculture prelevate su monumenti del II secolo. Studi recenti hanno dimostrato che il monumento sarebbe stato costruito su un arco preesistente, probabilmente eretto da Adriano (117-138). Una parte delle sculture sarebbero dell’epoca dell’arco iniziale.

Fontana di Trevi
Nota in tutto il mondo dopo il celebre bagno notturno di Anita Ekberg nel film “La dolce vita”, la monumentale Fontana di Trevi è un capolavoro di tarda età barocca edificato da Nicola Salvi nel 1732, su richiesta di papa Clemente XII, allo sbocco di un canale costruito da Agrippa nel 19.a.C. Il luogo è costantemente affollato ma non rinunciate a gettare la vostra monetina nella fontana: è la vostra garanzia di tornare, un giorno, a Roma.

Foro Traiano
Dalla via dei Fori Imperiali le rovine del sito inaugurato nel 113 dall’imperatore si estendono ai vostri piedi. Per costruirlo si intrapresero lavori giganteschi nel corso dei quali la collina del Quirinale, che si protendeva verso il Campidoglio, fu livellata grazie alla rimozione di 30 m di terra. Il foro si compone di una piazza, della basilica Ulpia, della colonna Traiana, di due biblioteche e del tempio di Traiano.

Foro Romano
Siete davanti a un paesaggio imponente, irto di colonne, archi di trionfo, mura sbrecciate e templi trasformati in chiese, attraversato da strade pavimentate in pietra, testimone di 12 secoli di storia. Prima di lanciarvi alla sua scoperta, osservatelo dal colle del Campidoglio o dal tabulario che, dall’interno dei Musei Capitolini, forma una terrazza sul centro della città antica: il Foro appare allora in tutta la sua malinconica grandezza, ombra maestosa di una civiltà scomparsa.

Palatino
Su questa collina, dove furono accolti Romolo e Remo, Domiziano costruì il palazzo imperiale: la Domus Flavia, dove si svolgeva la vita ufficiale, la Domus Augustana, residenza privata degli imperatori, e lo stadio. La casa di Livio fu forse la dimora di Augusto (bei resti di pitture). A nord della collina la pineta forma i giardini Farnese, creati a metà XVI sec.

Basilica di St. Maria Maggiore
È una delle quattro basiliche maggiori di Roma, la cui origine risale a papa Sisto III (432-440). Nel corso dei secoli ha subito notevoli rimaneggiamenti. Il campanile, eretto nel 1377, è il più alto di Roma, la facciata è opera (1743-1750) di Ferdinando Fuga e l’interno offre uno spettacolo stupefacente. Osservate gli splendidi mosaici del V sec. che ornano la navata centrale, raffiguranti scene dell’Antico Testamento, e quelli disposti nell’arco trionfale e nell’abside.

Terme di Caracalla
Costruite da Caracalla nel 212, le terme si estendevano su più di 11 ettari e potevano accogliere contemporaneamente fino a 1600 bagnanti. Tra le rovine del calidarium, sala circolare di 34 m di diametro riservata al bagno molto caldo, d’estate si tengono delle rappresentazioni operistiche.

Galleria Borghese
Magnifica villa secentesca, la Galleria Borghese riunisce la straordinaria collezione di statue e di quadri del cardinale Scipione Borghese, appassionato d’arte. Il pianterreno conserva, tra gli altri capolavori, varie sculture del Bernini, una più sublime dell’altra. Ammirate anche la statua di Paolina Bonaparte, raffigurata dal Canova (sala 1) e i quadri del Caravaggio (sala 8). Che dire poi delle opere di Botticelli, Pinturicchio, Lorenzo di Credi, Fra Bartolomeo, Raffaello, Tiziano o Veronese.

Piazza San Pietro
È senza dubbio la piazza più celebre del mondo, luogo dei grandi appuntamenti del papa con i fedeli. Cinta dalle due braccia ad arco del colonnato, sobria e solenne, fu iniziata nel 1656 dal Bernini, il maestro del Barocco. Al centro si erge l’obelisco, del I sec. a.C., trasportato da Eliopoli a Roma nel 37, su ordine di Caligola. Fu sistemato qui da Domenico Fontana nel 1585 su iniziativa di Sisto V.

Musei Vaticani
I musei custodiscono collezioni favolose… che potrete solo intravedere fra la folla che vi si accalca e che rende velleitario ogni progetto di fermarsi davanti ad un’opera. Seguite dunque il flusso dei visitatori, attraverso le gallerie sontuosamente decorate, passando da un sarcofago egiziano ad un affresco di Raffaello, per giungere alla Cappella Sistina. Solo la pinacoteca, fuori circuito, vi consentirà di fermarvi davanti alle opere (soprattutto quelle di Raffaello!

Cappella Sistina
La Cappella Sistina attira visitatori dal mondo intero, venuti ad ammirare la volta, dipinta da Michelangelo dal 1508 al 1512, che illustra la Bibbia, dalla creazione del mondo al diluvio, e il Giudizio Universale dipinto sopra l’altare dallo stesso artista a partire dal 1534. Al registro inferiore delle pareti laterali troverete delle composizioni del Perugino, di Pinturicchio e di Botticelli.

Città del Vaticano
Il più piccolo Stato del mondo si riassume oggi in questa città, accessibile da piazza S. Pietro, creazione del Bernini. Non perdetevi né la Basilica di S. Pietro, né i sontuosi giardini, né i musei che espongono le favolose collezioni riunite dal Papato, la cui visita culmina nella scoperta della Cappella Sistina. Pellegrini o appassionati d’arte, sarete forse delusi dalla folla accalcata in questi luoghi unici… Ma si tratta di un piccolo prezzo da pagare, di fronte a tanta bellezza.

Fori Imperiali
I fori furono costruiti da Cesare, Augusto, Traiano, Vespasiano e Nerva; dei due ultimi complessi non rimane praticamente nulla. Aperta nel 1932 da Mussolini, via dei Fori Imperiali ha diviso in due il sito.

Villa Borghese
La villa (il termine indica in realtà tutta la tenuta) è uno dei parchi pubblici più vasti di Roma, della superficie di circa 80 ettari. Accessoriamente luogo di svolgimento di grandi eventi ippici internazionali, questo polmone verde sposa tempietti, boschetti, sottobosco, prati, laghi, pini a ombrello, giardini disseminati di statue antiche a numerosi musei tra cui la galleria Borghese dell’omonima villa spicca come punto di interesse principale.

Pantheon
Edificio classico perfettamente conservato, il Pantheon è un tempio trasformato in chiesa nel VII secolo. Si entra da un porticato a sedici colonne di granito, monolitiche, tutte antiche tranne le tre sul lato sinistro. L’interno, capolavoro di armonia e di grandezza, è dominato dalla cupola antica di diametro uguale all’altezza che raggiunge. Le cappelle laterali sono ornate da frontoni alternativamente curvi e triangolari e accolgono le tombe dei re d’Italia e di Raffaello.

Piazza del Popolo
Entrando a Roma dalla Porta del Popolo rimarrete colpiti dalla portata della città che si offre davanti a voi. Creata da Giuseppe Valadier nel XVIII sec., piazza del Popolo ha conservato monumenti di sommo interesse, quali la chiesa di S. Maria del Popolo, vero e proprio museo d’arte, l’obelisco centrale e le due chiese gemelle. Dalla piazza, costeggiata da boutique di moda e da antiquari, si dipartono tre strade disposte a ventaglio ( via del Babuino, via del Corso e via di Ripetta: il cosiddetto “tridente”).

CountryRome
AreaItaly
Languages spokenItalian
CurrencyEuro

Unfortunately there are no hotels at this location at the moment.

Roma a piedi

Roma
Roma a piedi, il nostro giro partirà da Piazza San More info
Book now

EXPO Tour di Roma, Firenze, Venezia, Milano 11giorni

Roma
Visitiamo l’Italia ricca di arte e storia, paesaggi, More info
Book now

Tour Sud Italia in 8 giorni

Roma
Meraviglie del Sud Italia, i luoghi dove sono nati i miti e More info
Book now

12 giorni Sapore Italiano

Roma
• GIORNO 1 (Mercoledì) – Partenza • GIORNO 2 More info
Book now

09 giorni Roma, Amalfi

Roma
• 1 ° giorno (Venerdì) – Partenza • 2 ° giorno More info
Book now

14 giorni Roma, Sorrento, Firenze, Venezia, Milano

Roma
• Giorno 1 – Partenza • Giorno 2 – Arrivo a More info
Book now

10 giorni Roma, Sorrento, Firenze

Roma
• 1 ° giorno (Venerdì) – Partenza • 2 ° giorno More info
Book now