Salerno

Salerno

Things to do - general

Quest’antica colonia romana di origine etrusca divenne nel 1077 la capitale del normanno Roberto il Guiscardo. La città prosperò, acquistando grande nomea grazie alla sua università e alla sua scuola di medicina, aperta anche alle donne, fatto estremamente raro per l’epoca (sec. XI-XIII). Con l’avvento degli Angiò, il passo fu ceduto alla rivale Napoli.

Anni dopo, Salerno avrebbe nuovamente rivestito un ruolo fondamentale: nel 1943, con lo sbarco della quinta armata americana sulle sue spiagge, la città fu scelta come sede provvisoria del governo regio dell’Italia liberata.

Luoghi da non perdere : 

Duomo S. Matteo
Costruito per volere di Roberto il Guiscardo, il Duomo, che conserva il corpo di San Matteo, è stato consacrato da papa Gregorio VII nel 1085. L’edificio in stile normanno è stato lievemente danneggiato dal terremoto del 1980. Si notino le porte di bronzo (provenienti da Costantinopoli) del portale centrale, l’atrio quadrato in pietre policrome, i due amboni riccamente decorati che formano con il candelabro pasquale e l’ iconostasi un complesso di eccezionale valore.

Lungomare Trieste
Da questa bella passeggiata cadenzata da palmizi e tamarindi, ai piedi della collina coronata dal castello, si gode un’ampia vista sul superbo golfo di Salerno.

Via Mercanti
Con negozi, antiche case e oratori, questa via della Salerno vecchia è caratteristica della città medievale. Termina con l’arco di Arechi che i Longobardi innalzarono nell’VIII sec.

Museo Archeologico
Ospitato nel complesso di San Benedetto, riunisce reperti che vanno dalla Preistoria alla tarda età imperiale, tra cui la testa di Apollo in bronzo, del I sec. a.C., e una bella collezione di ambre preromane.

Unfortunately there are no hotels at this location at the moment.

Mercatini di Natale a Salerno

Salerno
Il lungomare e le piazze salernitane saranno popolate dai More info
Book now