General

Il Carnevale di Venezia 2015, dal 31 gennaio al 17 febbraio, sarà all’insegna del GUSTO.

Venezia incentra il Carnevale su uno dei suoi capisaldi: il concetto di sacralità del cibo, l’abbondanza, il consumo gioioso del tempo di festa prima delle rinunce della Quaresima (non a caso il termine Carnevale deriva dal latino “carnem levare”, rinunciare alla carne e ai piaceri del cibo). Basti pensare alla sfrenata festa medievale della “cuccagna” e al mondo alla rovescia che veniva rappresentato ovvero allo spirito autentico di qualsiasi forma di carnevale, quando per qualche giorno è lecito “impazzire” e lasciarsi andare agli eccessi (anche enogastronomici), quando per qualche giorno vengono azzerate barriere e classi sociali, quando per qualche giorno si diventa ciò che si vuole.

l tema della golosità si svilupperà per tutto il Carnevale della Laguna non solo nelle feste e negli spettacoli in programma ma anche in tutte le istituzioni culturali del territorio e verrà declinato nelle sedi museali con una offerta straordinaria e, è il caso di dirlo, per tutti i gusti.

Ci saranno mostre temporanee, itinerari iconografici, favole per bambini. Si racconteranno le storie del Mercato delle Spezie, le arti e i mesteri legati al cibo, i viaggi dei vini e dei prodotti alimentari che arrivavano dall’Oriente. Un interessante itinerario artistico sarà quello che, attraverso splendide chiese e palazzi veneziani, mostrerà le Cene in Emmaus, le Nozze di Cana e altre tele religiose legate al tema del Carnevale.

Il Gran Teatro di Piazza San Marco si riempirà di maschere a tema: frutta, verdura, piatti, ricette, chef.
Insomma Arlecchino, noto per la sua fame atavica, sarà, finalmente, sazio e beato!

Cibo tradizionale e buon bere saranno protagonisti fin dal primo evento. Sabato 31 gennaio durante la Festa Veneziana del sestiere di Cannaregio una grande compagnia di nouveau cirque animerà l’esordio del Carnevale con uno spettacolo a tema sull’acqua e lungo le fondamenta. Il 1° febbraio sarà la volta del Corteo Storico di imbarcazioni addobbate: lungo il rio di Cannaregio verranno proposti piatti della cucina veneziana dalle sarde in saor ai bigoi in salsa fino alle dolci fritole.

Nella settimana più “grassa”, da giovedì 12 a martedì 17 febbraio, un’esplosione di eventi, feste, sfilate. Domenica 15 febbraio in Piazza San Marco il pubblico assisterà alla finale del concorso della Maschera più bella del Carnevale, agli immancabili voli: il Volo dell’Aquila dal Campanile di San Marco e il Volo dell’Asino dalla Torre di Piazza Ferretto a Mestre; all’Arsenale di Venezia la festa dura fino a notte inoltrata con la musica.

Gran finale martedì grasso, quando il Carnevale di Venezia 2015 celebrerà le glorie di San Marco nello Svolo del Leon, maestoso gonfalone di San Marco, il leone alato su campo rosso che ha reso immortale la Serenissima Repubblica nel Mediterraneo e nel mondo.

Non c’è Carnevale di Venezia senza il manifesto ufficiale. Il Maestro Giorgio Cavazzano ha firmato anche quest’anno il manifesto dal quale si svilupperà tutta la comunicazione del Carnevale 2015. Fonte d’ispirazione sono state le incisioni di Tiepolo e gli scudi ornamentali presenti in molti affreschi e palazzi veneti. Nel manifesto il ghiotto Arlecchino presenta alla città di Venezia un trionfo di vivande che si dipanano a grappolo a partire da un elemento scultoreo tipico delle architetture veneziane.

Scegli lamiabellaitalia per vivere il Il Carnevale di Venezia 2015.

A disposizione le nostre guide turistiche specializzate che vi condurranno nei posti più o meno celebri della incantevole Venezia.

lamiabellaitalia Hotel: A Venezia non ci sono aree sconvenienti, quindi nella scelta della struttura alberghiera non si ha che l’imbarazzo della scelta; anche i quartieri di periferia non sono mai troppo lontani dalle zone di interesse culturale e questo perché Venezia è una città piccola e compatta.

Available departures

Unfortunately, no places are available on this tour at the moment

We are sorry, there are no reviews yet for this tour.